Rhythm, speed, path. Spatiotemporal, experiences narrative, poetry and drama. ENN7 + IGEL 2023 + ELIT. Monopoli, 26 – 30 settembre.

Dal 26 al 30 settembre 2023 presso il Museo Diocesano di Monopoli si sono svolti: il 7° convegno della ENN (European Narratology Network), il convegno annuale IGEL (International Society for the Empirical Study of Literature) e l’incontro finale del training network ELIT (Empirical Study of Literature Trainining Network). I tre convegni hanno abbracciato lo stesso tema (Rhythm, speed, path. Spatiotemporal, experiences narrative, poetry and drama) con l’obiettivo di offrire uno spazio di discussione multidisciplinare sul ruolo e sull’enactment dell’esperienza spazio-temporale in opere narrative, liriche e performative.

Il giorno 26 settembre ha visto l’incontro finale del network ELIT. ELIT mira a formare ricercatori innovativi e interdisciplinari nello studio empirico della letteratura. Ha sviluppato un programma che ruota attorno a una formazione integrativa enfatizzando la multidimensionalità dello studio dei processi di lettura. L’incontro finale ha visto le discussioni di dottorande/i le quali hanno discusso i propri lavori di ricerca acombinando approcci teorici con diversi metodi empirici. 

Lo stesso giorno ha visto l’avvio del convegno ENN, in parallelo alle discussioni ELIT. Questa giornata ha previsto un seminario dottorale che anticipava le discussioni nei panel paralleli. Le discussioni nel 1° panelhannop affrontato, precedute da due keynote speech, i seguenti temi: filmic style and devices; Digital spaces; epic constants and variants.

  • Keynote 1 ENN 
    Matías Martínez
    (University of Wuppertal, Germany)
    Borders of Narrative: Some recent challenges of Narrative Theory
    (26 settembre, 09:00 – 9:45)
  • Keynote 2 ENN 
    Stefania Sini
    (University of Eastern Piedmont, Italy)
    Energy spent in Orientation: Yuri Tynianov’s Motor-Forces Approach to Rhythm
    (26 settembre, 14:45 – 15:30)

Il giorno 27 settembre ha visto discutersi, dal 2° fino al 5° panel, i seguenti temi: The road across the media; Cognitve Narratology; Revisting key concepts; Diacrhonic narratology; Time and motion analysis; Sound and vision in reading poetry; Expansive experientiality in 21st-century storytelling; Ryhthmanalysis and narrative; Mapping Space; Narratological identity from antiquity to posthuman; Active readers.

Il giorno 28 settembre ha visto discutersi nella 6° sessione i seguenti temi: Women’s lives; Illustrating stories;  Displacement. Successivamente, una key note speech ha chiuso il convegno:

  • Keynote 3 ENN
    Evelyn Gius
    (Technical University Darmstadt, Germany)
    Time, Space, and Text: Perspectives from a Computational Narratology
    (28 settembre, 11:30 – 12:30 | Diocesan museum, ground floor)

Il giorno 28 settembre ha visto anche l’avvio del convegno IGEL. L’International Society for the Empirical Study of Literature (IGEL – Internationale Gesellschaft für Empirische Literaturwissenschaften), associazione nata in Germania, si propone di far progredire la ricerca letteraria empirica attraverso la cooperazione interdisciplinare e internazionale. La storia della società riflette una ricca tradizione di ricerca internazionale e interdisciplinare. Il convegno si è aperto con una keynote speech:

  • Keynot 1 IGEL
    Neil Cohn
    (Tilburg University, Netherlands)
    The Grammar of Visual Narrative
    (14:30 – 15:30)

La giornata è poi proseguita con una sessione di poster e una discussione nel 1° panel dei seguenti temi: The spatiotemporal in-between of music and language: poetry – ways to investigate phonemic paths, syllabic rhythmicity and metric phenomena; The virtual reality of literature, and literariness in vr; Narrative understanding.

Il giorno 29 settembre ha visto discutersi dal 2° al 4° panel i seguenti temi: Empirical ecocriticism and climate narratives or animal narratives; Reading and wellbeing; Computational models of literature; Digital reading experiences; The role of literature in life; Fictionality; Writing; Mind and others; Literary reading and the mind; Modelling emotions and narrative; the medium and its space.

Il giorno 30 ha visto discutersi nel 6° panel i seguenti temi: Reading poetry; Emotions arcs and audience response. Di seguito una keynote speech ha terminato il convegno IGEL:

  • Anežka Kuzmičová (Charles University, Czech Republic)
    Q methodology, a whole-person approach to story experience
    (Saturday 30th, 11:30 – 12:30)

Anche Naji Al Omleh, dottorando al secondo anno per il curriculum genovese Lingue, Culture e Tecnologie Digitali ha partecipato alla poster session con un poster dal titolo: Forms and Characteristics of The Unreliable Narrator in Reading “La Madre”.

LINK al programma dei convegni.
LINK all’associazione ENN.
LINK alla rete ELIT.
LINK all’associazione IGEL



Citare questo post
Naji Al Omleh (2023, 2 Ottobre). Rhythm, speed, path. Spatiotemporal, experiences narrative, poetry and drama. ENN7 + IGEL 2023 + ELIT. Monopoli, 26 – 30 settembre. Digital Humanities PhD. Recuperato il 30 Maggio 2024, da https://doi.org/10.58079/nlf6

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.